Radio Live Social

"Radio" Live Social Roma

Radio Live Social si presenta nel panorama delle aziende romane come una SRL Semplificata ( You Social Radio SRLS ) con partita IVA 14361261002,  sede in Via Di Passo Lombardo 144 Roma e, fin qui tutto bene. Anzi andrà bene anche continuando la lettura di questo articolo, perché la nostra non è una agenzia di Gossip ma, una web agency che opera sul territorio di Roma e provincia, con clienti anche fuori regione, come l’Agenzia 3.2 Comunicazione di Padova.

I nostri principali servizi risiedono nel posizionamento dei siti web nei motori di ricerca e, lo sviluppo di siti web, maggiormente realizzati con CSM WordPress. I messaggi comunicativi che vorremmo far trapelare in questa lettura sono due, uno rivolto ai potenziali clienti della Radio Live Social e, uno direttamente ai proprietari, soci, gestori di tale azienda.

Fatta questa piccola e doverosa premessa, arriviamo al cuore di quello che vogliono essere i messaggi comunicativi di questa pagina. E’ bene sottolineare che non vuole essere un atto accusatorio, ma la semplice e cronologica constatazione della nostra esperienza lavorativa, con uno dei fondatori di Radio Live Social.

Radio Live Social: Ovvero? di cosa parliamo?

Live Social ovvero?: La mission aziendale è quello di promuovere e valorizzare le varie realtà imprenditoriali e non, che fioriscono nel territorio romano e, questo aspetto è sicuramente un vanto per l’azienda You Social Radio. La sede operativa si presenta come un grande open space di circa 500 mq, con un arredamento e uno stile giovanile dal forte impatto emozionale.

Entrando nella loro sede è palese l’ambiente fresco e giovane, di fatti tutti gli operatori della “radio” sono giovanissimi, con un buon equilibrio tra uomini e donne. Il personale è stato a dir poco gentilissimo nell’interfacciarsi con noi e, la ragazza che ci ha accolto alla reception, è stata semplicemente educatissima e amabile, nonostante fosse indaffarata con molti invitati e, sommersa da fogli da far firmare.

La sede operativa risulta essere un polarizzatore di piccoli imprenditori, artigiani, commercianti, fino ad arrivare ai centri benessere passando per le più diverse associazioni sportive. Come dire, non importa chi è per quale motivo lo si intervista, l’importante è che ci sia gente in fila emozionata e speranzosa di fare bingo con l’incontro radiofonico.

Girando velocemente in rete e usufruendo di Google, abbiamo trovato un articolo di  JIVAN FERRANTE , che vi invitiamo a leggere, perché analizza in maniera impeccabile il concetto di Marketing e del marketing in relazione a Live Social.

Il meccanismo è abbastanza semplice da capire e, soffermandosi a pensare un pò su, si capisce il perché di questa grande affluenza di professionisti, che credono di avere una grande ( giustamente e incosapevolmente ) visibilità, grazie alla intervista che rilasceranno su Radio Live Social.

Quotidianamente dalla sede operativa dell’azienda che si trova a Roma Sud, partono centinaia di telefonate ( call-center ) verso le più diverse figure professionali, che puntualmente vengono invitate in ” Radio ” per una intervista. L’introduzione delle telefonate avvengono con questa frase: Salve siamo Radio Roma Capitale, ecc, ecc. Qui già si può immaginare ( immaginare non accusare ) che l’approccio degli operatori, non sia proprio il massimo della trasparenza.

Non vogliamo focalizzare l’attenzione su ciò che rappresenta Live Social o comunque l’operato degli ideatori dell’azienda, dunque fatta questa breve descrizione mettiamo il punto. 

Ma il Team di Eco Web, ha sfruttato il servizio di Radio Live Social?

Per l’amore dell’imparzialità e per il giusto scorrimento cronologico dei fatti e, temendo questa domanda, abbiamo anticipato. Di seguito il video dell’intervista avvenuta ad Aprile 2017, pari a 73,00 euro IVA inclusa.

Per inciso in questa intervista non si parla di SEO, Web Marketing, CMS, insomma non si presenta la Eco Web, ma un vecchio progetto personale. Progetto ancora online e cresce costantemente, ad oggi con circa 20 mila utenti unici mese, ma non grazie all’intervista rilasciata in Radio Live Social.

Vi starete chiedendo: perché hai usufruito di tale servizio se poi in fondo non ci credi? Semplice…. Fui contattato telefonicamente e palesandosi come come Radio Roma Capitale, accettai l’invito. Il giorno fissato per l’appuntamento radiofonico partii da Cerveteri, perché offrivo una consulenza SEO ad un nostro ancora attuale cliente. Giunto al giorno e all’orario prestabilito in Via Frascati 292A Rocca Di Papa Roma ( RM ), all’interno di una palestra dal nome System Fitness S.S.D.a.R.L. ( probabilmente vecchia sede operativa, ad oggi non più presente con live social ma non vi è nulla di male a cambiare sede giusto?), mi si palesa un ambiente disordinato con una postazione con mixer e microfono per le registrazioni.

Avendo percorso circa 70 km che sono il chilometraggio che separa Cerveteri da Rocca Di Papa, che fare?… feci l’intervista ben consapevole del bassissimo trust che tale operazione mi avrebbe apportato. Consapevole della situazione e liberamente scelto di pagare per il servizio di Live Social, a termine “dell’intervista” silenziosamente andai via, senza recriminare o chiedere spiegazioni, ripeto ero consapevole e, ho scelto in maniera autonoma, ringraziando dell’opportunità prima di riprendere la macchina per tornare in ufficio.

Bene! dopo aver chiarito questo aspetto, andiamo avanti con l’articolo.

Perché un articolo inerente Radio Live Social?

Questo articolo vuole essere semplicemente una fotografia dell’esperienza lavorativa intercorsa tra la Eco Web e Radio Live Social. Esperienza che si è deciso di portare a termine ( concludendo in maniera professionale il lavoro commissionato come da preventivo ” Restyling sito web radiolivesocial.it” ), nonostante si fosse palesata la possibilità di ulteriori lavori, che un socio della Radio ( non citiamo il nome per correttezza ), avrebbe commissionato alla Eco Web. Prima di scrivere il lavoro svolto e, il motivo per la quale la nostra agenzia ha interrotto i rapporti lavorativi, segnaliamo che non diamo un link verso il sito ” ovvi motivi ” e, rimosso nel footer del sito del cliente, la denominazione dell’azienda che ha realizzato il sito.

Fummo contattati e fissammo un incontro nella sede di Via Stoppato 103 Roma:

Giunti nella sede operativa come già scritto; ambiente giovanile e ricco di invitati ansiosi di essere intervistati credendo di essere davvero in una Radio. Piccolo accenno si definisce trasmissione radiofonica: “La radio è il mezzo con cui avviene la trasmissione di contenuti sonori fruiti in tempo reale da più utenti situati in una o più aree geografiche (predisposte da apposite reti di telecomunicazione) e dotati di specifici apparecchi elettronici ed, eventualmente, specifici impianti di telecomunicazione. “.

Contenuto estrapolato da Wikipedia raggiungibile con questa url: https://it.wikipedia.org/wiki/Radio_(mass_media) e, se avete letto l’articolo di Jivan Ferrante, si capisce il motivo di tale precisazione.

Tornando a noi… dopo le presentazioni di rito, veniamo letteralmente sommersi da richieste, urgenze e sopratutto velocità di esecuzione nell’ espletare tali richieste.

Si ok ma quali richieste?

Live Social o meglio un socio di You Social Radio, necessitava urgentemente di far sparire dalla SERP di Google gli articoli che parlano di loro e di aumentare drasticamente in pochissimo tempo i like alla loro pagina Facebook. Digitando nel motore di ricerca la chiave live social opinioni, il motore risponde così:

Dunque l’obiettivo era quello di far scomparire articoli in SERP pubblicati su siti esterni al loro, per non ” sporcare ” la loro credibilità professionale. OK ci può stare come richiesta ma…

Il bello sta per arrivare…

 

Richieste di un socio di radio live social alla nostra web agency

Le richieste sono molte, tutte confusionali e, la difficoltà maggiore è stata quella di interpretare tale richieste. I punti fermi sono sostanzialmente tre, ovvero:

  1. Far sparire dalla SERP i contenuti  pubblicati su siti terzi
  2. Far apparire nella SERP i loro video e no quelli degli invitati
  3. Aumentare drasticamente e in breve tempo i like alla loro pagine FB

almeno questo è quello che abbiamo capito, durante l’incontro conoscitivo con uno dei soci della ” radio “. Una volta capito e messo a fuoco i bisogni del cliente, ci accingiamo a spiegare a carattere generale come ” funziona ” il web e, quali potrebbero essere le strategie per far aumentare l’autorità del loro Brand. L’obbiettivo primario di live social è inerente il punto numero uno, ovvero; far sparire dalla SERP i contenuti pubblicati su siti terzi.

Spiegando che la Eco Web non ha mai fatto e non intende iniziare ora con tecniche di Black SEO, l’unico modo per cercare di spostare dalle prime posizione del motore di ricerca i contenuti di non loro gradimento, è quello di aumentare il trust del loro sito web aziendale. Sito web che era composto dalla sola Home e per giunta chiuso all’indicizzazione di Google. 

Come si può vedere dalla immagine il loro vecchio sito web, non ha neanche la compilazione dei meta tag ed, con il comando site:radiolivesocial.it l’unica pagina visualizzata era appunto la Home. Con questi presupposti palesiamo da subito che allo stato attuale è impossibile esaudire le loro richieste.

Passando al punto due che fa riferimento alla visualizzazione nei motori di ricerca i loro video e non quelli degli invitati, facciamo presente che anche qui, la strada è in salita per due semplici motivi.

Il primo motivo è sempre riconducibile al loro vecchio sito, che essendo composto dalla sola Home e non avendo al suo interno contenuti video, è praticamente impossibile che Google risponda con i video realizzati da You Social.

Come si può notare nell’immagine soprastante, per la chiave di ricerca live social, il motore di ricerca risponde con video interviste pubblicate su canali YouTube o Facebook degli ospiti. Che vuol dire?

Questo risultato avviene perché i loro ospiti intervistati a pagamento ( nello specifico intervista gratuita ma se vogliono il video diventa a pagamento ), pubblicano la loro intervista nei loro canali YouTube. Spieghiamo che questo avviene di fatto perché la ” radio ” non ha un canale YouTube e dunque Google risponde con il materiale da lui indicizzato.

Passando al terzo punto ovvero, l’aumento drastico dei like alla pagina Facebook, spieghiamo che la strada è lunga ma fattibile. Occorre però dedicare molto tempo per arrivare ad aumentare i like e quindi l’engagement di FB. Quello che ci viene proposto è di fare una azione immediata e semplice, cioè acquistare per 25 euro dei like finti! Anche qui rispondiamo che la Eco Web non esegue questa tipologia di azioni perché oltretutto che essere azioni di spam, non porterebbero nessun tipo di vantaggio.

In ” radio ” faticano a capire questo aspetto, anche perché durante le due ore di’incontro, erano più le volte che il preposto della radio aveva gli occhi fissi su WhatsApp che a interagire con noi.  Il web-marketing non è un concetto da affidare solo ed esclusivamente a una agenzia web o a un freelance, ma bensì una interazione tra i professionisti del web e il cliente.

Alla fine del colloquio lavorativo ci si accorda per il restyling del sito, per dare un reale valore alla azienda You Social Live e dunque al dominio radiolivesocial.it

Perché si sono interrotti improvvisamente i rapporti lavorativi?

Si è deciso di troncare i rapporti lavorativi con la ” radio ” per un semplicissimo motivo, l’EDUCAZIONE, cosa che a nostro avviso non dovrebbe mai mancare nella vita quotidiana tra le persone. Consapevoli che il cliente ha sempre ragione, consapevoli che una agenzia dovrebbe sempre lavorare per il bene del cliente, consapevoli che un professionista interpellato, non dovrebbe lavorare con gli occhi bendati ma, suggerire al cliente quali potrebbero essere le strade migliori da percorrere per il successo lavorativo che viene affidato.

Con l’inizio del restyling del sito, cominciano le consultazioni con il cliente tramite telefonate o messaggi. Arriviamo di nuovo alla fatidica richiesta, questa volta tramite la messaggistica di WhatsApp:

Di nuovo spieghiamo che la nostra agenzia non può far sparire ” ste cose ” ma possiamo migliorare la reputazione online del marchio Live Social.

Curiosi della risposta? sicuri? Ok:

  1. Articoli sovrastati dai nostri, mmm ma se il preventivo accettato e firmato è riconducibile solo ed unicamente al restyling del sito e non alla gestione di un eventuale blog.
  2. Sono ” mezzo stronzo ”  e noi saremmo il water?
  3. Ti do un budget, ma il preventivo come già detto non comprendeva la scrittura di eventuali articoli
  4. 3 scemi solo 3 scemi .. dunque chi analizza da un altro punto di vista la mission della ” radio “, è scemo!
  5. Non gli frega nulla che ci siano e a quanto pare, non gli interessa neanche avere dei validi suggerimenti, ” si stranisce “.

Al cliente venne fornito un primo preventivo che prevedeva:

  1. Restyling del sito
  2. Ottimizzazione SEO onpage
  3. Studio delle chiavi
  4. Studio della concorrenza
  5. Gestione del Blog
  6. Eventuale azione di link building

Preventivo rifiutato perché troppo esoso e, fornito un secondo preventivo per il solo restyling, accettato e firmato.

Per concludere questo paragrafo facciamo anche una nostra auto critica e, ” forse ” abbiamo sbagliato l’approccio, abbiamo sbagliato a prenderci in carico il lavoro, abbiamo sbagliato a contraccambiare una ” confidenza “. Errori che non ripeteremo mai più se questi sono i risultati.

In chiusura; Emì non siamo amici, nello specifico avevamo solo ed unicamente un rapporto lavorativo tra le parti.

Sorvoliamo tutta la parte inerente acconto e saldo fattura, meglio evitare.

Una radio che di fatto non è una radio

Come evidenziato nell’articolo di purbletude.com live social è tutto, tranne che una vera radio. Questo non vuol dire che sia una truffa, non vuol dire che possa essere un valido strumento per gli intervistati, ma sicuramente non è un canale opportuno da sfruttare per tutti; almeno per come è configurata oggi la mission.

Il concetto è semplice, se l’intervista nella non Radio ha il solo scopo di rilasciare un file audio-video ( per giunta pagato dall’ospite ) e, questo file poi viene divulgato nelle pagine Facebook o canale YouTube dei rispettivi invitati, che senso ha?

Eventualmente prodursi un in autonomia un file audio-video per poi essere caricato nei propri social, non ha lo stesso valore e la stessa divulgazione mediatica? 

Si ok le interviste vengono poi passate a Radio Roma Capitale ( affittando uno spazio pubblicitario da parte di Live Social ) dalle 24:00 alle 03:00 di mattina, sicuri che gli eventuali ascoltatori notturni siano il vostro target di riferimento?

Live Social interviste: opinioni o meglio le nostre considerazioni puramente lavorative

Come accennato le interviste vengono programmate sulla base delle moltissime telefonate effettuate dallo Staff, per far convergere tutti nel loro open space. Avendo già discusso della modalità e della reale funzione di una eventuale intervista, vogliamo ragionare su un ulteriore aspetto. 

A nostro avviso rilasciare una intervista anche a pagamento che possa permettere una reale divulgazione nei canali digital, potrebbe avere il suo valore ed un eventuale interesse da parte degli utenti naviganti.

Se la divulgazione fosse reale, con l’intento di valorizzare gli ospiti, con la volontà di portare un vantaggio comunicativo e di visualizzazione, potrebbe avere un senso. 

Ma …..

Se la non Radio eseguendo una ricerca con la chiave live social, nella piattaforma Facebook risponde con questi risultati:

Ovvero non hanno una pagina unica e ufficiale della non radio, come è possibile pensare che possano apportare un valore per i propri ospiti?

Analizziamo la pagina facebook della non radio di Roma, abbiamo:

Come si può vedere la pagina di Roma della non radio, conta 1580 persone che hanno messo il like, non è illecito pensare che i like siano proprio degli intervistati e/o dello staff della non Radio.

Sicuri che una azienda che come si evince dallo statuto aziendale, esegue lavori di marketing, possa fornirvi il giusto marketing o meglio il web-marketing?

Sono solo domande non affermazioni.

Ognuno risponderà a queste domande sulla base delle proprie valutazioni.

Marketing di Live Social o fare varemente azioni di web-marketing funzionali?

Sappiamo benissimo quanto sia duro emergere nel web, conosciamo benissimo le aspettative dei clienti e allo stesso tempo, sappiamo che 73,00 euro da investire nel marketing sono nulla. Con 73 euro meglio uscire un sabato sera per una pizza in compagnia.

Ovviamente ognuno ha le sue esigenze e le sue possibilità di spesa, ma se proprio si vogliono spendere cifre irrisorie, non è meglio investirle in un corso online sulla SEO?

Questo permetterà no di emergere nei motori di ricerca ma almeno capire di cosa si sta parlando.

Il web marketing è un ramo complicato e dispendioso in termini di lavoro e in termini economici e, ogni azione deve essere precedentemente studiata, per poi essere applicata con metodo e costanza. Cosa non’è il web-marketing? Sicuramente non può essere definito web-marketing o comunque il marketing in generale, una marchetta audio visiva da postare sui proprio canali social.

Poco ma sicuro.

Volendo chiudere tutto l’articolo e riprendendo il primo paragrafo, il messaggio per i gestori/proprietari della non radio, è quello di fidarsi ( almeno un pochino ) dei professionisti che contattate, perché lo scopo del professionista è quello per quanto possibile di esaudire le richieste del cliente. In secondo luogo approcciarsi come tuttologi con fare prepotente pensando che il budget messo a disposizione sia oro colato, molto probabilmente continuerete a fare buchi nell’acqua.

Mentre il messaggio per i lettori magari contattati dallo staff della non radio, è quello di valutare se una eventuale intervista per come sono configurate oggi le cose, possa veramente fornirvi una pubblicità di qualità.